By : admin

Grayscale Investments ha pubblicato un rapporto su Bitcoin che indica che le attuali condizioni di mercato rispecchiano i dati del 2016 e dei mesi che hanno portato ad una storica corsa dei tori circa 18 mesi dopo.

Il documento intende aiutare gli investitori ad acquisire una chiara comprensione del Bitcoin Era come bene digitale e ad esplorare i vari indicatori di mercato e i dati che sono influenzati dall’attuale clima socio-economico in tutto il mondo.

Grayscale si è affermata come il più grande asset manager di criptovalute nel 2020 con oltre 5,8 miliardi di dollari di attività detenute in vari trust.

Una risposta al quantitative easing

L’attenzione dei media si è concentrata sul valore in costante crescita dei mercati delle valute criptate. Bitcoin ha testato e superato la soglia dei 12.000 dollari un certo numero di volte questo mese, mentre Ethereum ha goduto di quello che probabilmente è stato il suo anno di maggior successo su una serie di metriche.

Gli investitori che non hanno familiarità con i mercati delle valute criptate potrebbero fare un passo indietro e chiedersi perché lo spazio è in piena espansione nel mezzo di una pandemia globale che ha avuto il suo tributo sui mercati e sulle economie internazionali.

Il rapporto della Scala di grigi inizia con il disimballare il rapporto tra le politiche della Federal Reserve e l’inflazione. Con un’attenzione specifica alla politica monetaria americana, il rapporto identifica la decisione della Federal Reserve di dissociare il dollaro USA dal gold standard.

Di conseguenza, i prezzi degli attivi sono saliti, mentre i valori salariali ristagnano e i mercati di tutto il mondo sono sempre più incentivati a ricorrere al debito per l’acquisto di attivi. La Federal Reserve ha dovuto ricorrere al Quantitative Easing durante il crollo del mercato globale del 2008.

Il rapporto evidenzia come le „politiche monetarie allentate“ abbiano visto il flusso di denaro confluire in attività finanziarie invece che nell’economia reale. I mercati sono stati sostenuti da stimoli monetari, invece di utilizzare il denaro per le attività economiche quotidiane. Di conseguenza, il rapporto debito pubblico/PIL degli Stati Uniti è quasi raddoppiato dal 2008.

Un problema importante è che questo allentamento quantitativo non può essere risolto senza che i mercati finanziari tradizionali ne risentano negativamente. La pandemia COVID-19 ha portato questo problema alla testa, poiché la Federal Reserve ha stampato più denaro di quanto non abbia fatto negli ultimi anni.

Mentre il dollaro USA detiene ancora il suo potere d’acquisto, gli investitori più esperti hanno riconosciuto il pericolo intrinseco dell’allentamento quantitativo e dell’inflazione causata da questa politica. Di conseguenza, molti investitori sono attivamente alla ricerca di attività che conservino il loro valore, temendo una grave svalutazione delle loro partecipazioni in valuta estera.

Identificare il valore di Bitcoin

La seconda metà del rapporto analizza le varie modalità di valorizzazione del Bitcoin e le qualità intrinseche che lo rendono sempre più attraente per gli investitori.

L’ostacolo principale è l’attribuzione di un fair value al Bitcoin, data la sua natura digitale e il fatto che non genera liquidità, come altre attività finanziarie:

„Dal momento che il Bitcoin non è un’attività che genera liquidità, gli investitori non possono applicare un’analisi standard dei flussi di cassa scontati per modellare il suo valore attuale. Per molti versi, valutare il Bitcoin è simile a come un certo valore dell’oro. Invece di dipendere dai flussi di cassa, possiamo usare la valutazione relativa e l’analisi della domanda e dell’offerta per valutare il Bitcoin come un investimento“.

Le metriche della domanda e dell’offerta sono un fattore importante, ma il rapporto approfondisce anche le metriche specifiche basate sull’offerta e sulla domanda. Ci sono molte informazioni che possono essere ricavate da diverse metriche, ma il rapporto sottolinea anche il fatto che, poiché un numero maggiore di transazioni Bitcoin avviene fuori dalla catena, queste metriche non dipingono un quadro completo.

La chiave di lettura del rapporto è il fatto che il Bitcoin è diventato un negozio di valore sempre più attraente durante l’attuale clima economico:

„Dato che la domanda di negozi di valore cresce durante questo regime di inflazione monetaria, il Bitcoin può essere ben posizionato dato che è un bene digitale scarso. La pletora di metriche a catena di blocco trattate in questo rapporto indicano che l’attuale struttura del mercato ricorda l’inizio del 2016, il periodo che ha preceduto la storica corsa dei tori di Bitcoin. Bitcoin continua ad attirare l’attenzione degli investitori globali, l’offerta è scarsa per soddisfare la domanda crescente, e l’infrastruttura è ora in funzione per soddisfare tale domanda. Con le tecniche delineate in questo rapporto, gli investitori possono ora misurare la crescita della rete Bitcoin e valutare con maggiore sicurezza il suo valore“.